Crea sito

Timballino di Riso al Mojito con triglie e salsa alla menta – I Menù del SorRISO

Un cocktail trasformato in risotto. Un brindisi energico, tutto da mangiare, per aprire un festoso Menù di buon augurio.

Lui è il mio Timballino di Riso al Mojito con triglie e salsa alla menta, primo protagonista della cucina di Monicucci, questo mese tutta dedicata alle Feste.

Un primo piatto dal gusto fresco e stuzzicante, perfetto per un inizio elegante e leggero. Un risotto candido, profumato e mantecato con Rum, lime e menta ed impreziosito dalle note speziate delle bacche di pepe rosa. Pesce freschissimo e colorato, le triglie, ad avvolgere un cuore di risotto con il loro intenso sapore di mare. Una verdissima quanto aromatica salsa di menta fresca, la Hierba Buena o Mentha Nemorosa, dal gusto estremamente delicato.

Ispirato al noto cocktail Cubano, il Mojito, bevanda preferita di Sir Francis Drake (primo Inglese a circumnavigare il mondo nonché uno dei più famosi corsari che abbia solcato i “sette mari”) ed Ernest Hemingway. Ricorda l’estate e profuma di terre esotiche. I Caraibi.

Profumo d’estate per un risotto pensato per il Menù delle Feste Natalizie? Esatto.
Una scelta voluta e consapevole.
Perché il Mojito lo beviamo ormai in tutte le stagioni e la menta fresca fa parte degli ingredienti disponibili 365 giorni l’anno.
Perchè è dedicato a tutti quelli che, pur non potendo permettersi la tanto “modaiola” vacanza tropicale di fine anno, possono comunque assaporarne il gusto ed il profumo in un piatto che, in ogni suo boccone, richiama spiagge bianche ed acque cristalline.

Chicchi di riso, qualche triglia freschissima, un profumato lime, un po’ di menta, buon Rum e la voglia di accostare armonicamente sapori singolari per preparare un primo piatto diverso dal solito.

Un candido risotto racchiuso in uno scrigno di piccole e saporitisime triglie extra fresche. Aromi semplici, intensi ma non invadenti, perché il sapore del pesce non deve esserne coperto. Solo ed esclusivamente materie prime freschissime, quelle che fanno la differenza.

Per questo risotto super profumato e “pungente”, ho scelto il Riso Carnaroli Classico Acqua e Sole.

Delle sue caratteristiche ne ho parlato ampiamente. Ormai è noto che i suoi chicchi pregiati sono perfetti per risotti cremosi e mantecati alla perfezione. La sua grande capacità di non scuocere e non disgregarsi, di tenere gli aromi ed assorbire il condimento, sono qualità indispensabili per la buona riuscita di questo piatto.

Il suo colore perlato ed il sapore lievemente dolce sono un’ottima base per esaltare il gusto di tutti gli ingredienti che compongono il risotto. L’ottima tenuta di cottura consente di preparare questo piccolo timballo in anticipo, pronto per essere infornato per appena 10 minuti poco prima di servirlo. In questo modo avrete tutto il tempo di organizzare le altre portate e pensare a tutto il resto, soprattutto a voi.

Il Riso ed…il pesce.

Io ho scelto le triglie. Un pesce di scoglio saporito e gustoso. Ricco di Omega 3 e minerali, fra i quali calcio, fosforo, magnesio, selenio e vitamina A.

La triglia ha una carne magra, altamente digeribile e ricca di nutrienti. Non vuole cotture laboriose, nè vuole un uso eccessivo di spezie ed erbe aromatiche, che invece di esaltare nascondono le qualità delle sue carni.­

D’altro canto, questi pesci saporitissimi richiedono una certa abilità nella preparazione, a causa delle piccole dimensioni e della presenza di numerose spine.
Se non volete impazzire con la loro pulizia, lasciate che sia il vostro pescivendolo a prepararle. Io l’ho fatto, e non me ne vergogno affatto. Chiedete di pulirle (fondamentale che vengano anche squamate) e sfilettarle per voi ma fatevi impacchettare anche la testa e le lische perché saranno la base del vostro brodetto di pesce.

Il Riso, il pesce ed…una salsa buonissima.

Una salsa alla menta. Deliziosa e molto profumata, semplice e veloce da preparare e perfetta per accompagnare i piatti a base di pesce, soprattutto questo risotto. Non è un pesto. Non contiene aglio né formaggio. Solo foglie di menta freschissime, olio Extravergine, succo appena spremuto di lime e qualche mandorla.

Ed infine un immancabile tocco chic. Una bellissima creazione artigianale realizzata da Punto Soave: il piatto in ceramica bianca “Cappello“.

Questo primo piatto elegante, leggero, freschissimo e brioso fa parte del Menù “La tavola delle Feste“, quarto appuntamento della Rubrica I Menù del SorRISO per Riso Acqua e Sole.

Assaporatelo insieme alle altre portate che ho pensato per voi per un pasto conviviale, allegro, festoso, chic e super easy…un menù di RISO.

Monicucci

…e ricordatevi che il vero Mojito si prepara con cubetti di ghiaccio interi (non tritati) e foglie di menta premute delicatamente sul fondo del bicchiere (non pestate)…

Valutazione ricetta

  • (5 /5)
  • (4 Valutazioni)

, ,

Condividi

Monicucci ti suggerisce anche...

  • Rendimento : 6-8 budini
  • Porzioni : 6-8 persone
  • Tempo di cottura : 70 Min
  • Rendimento : One Pot
  • Porzioni : 6 persone
  • Tempo di cottura : 60 Min
  • Rendimento : 1 torta salata (per una teglia rotonda di 24 cm di diametro)
  • Porzioni : 6-8 persone
  • Tempo di cottura : 30 Min