Crea sito

Stecchi gelato di Riso e frutta – I Menù del SorRISO

"Di crema, di limone o di vainiglia,
 il gelato, che meraviglia!

In vetta al delicato
 cono vede il bambino
 dapprima un iridato
 massiccio alpino:
 e la panna è la neve del Cervino,
 la fragola, tra burroni di cioccolato,
 è il Monte Rosa, certo.

Poi le dentate scintillanti vette
 si sciolgono in delizia, non sono più
 che lisce collinette
 o le dune ondulate d’un deserto…

E anche il deserto te lo mangi tu
 scoprendo che la sabbia, o meraviglia,
 è di crema e limone, e di vaniglia."

["Il Gelato" di Gianni Rodari - Da "Il secondo libro delle filastrocche" Ed. Einaudi Ragazzi]
Nella cucina di Monicucci oggi protagonisti gli Stecchi gelato di Riso e frutta ed il Riso Arborio Acqua e Sole

Ci sono alcune tradizioni gastronomiche della mia infanzia e gioventù Fiorentina che continuano a vivere nella mia cucina, anche se solo attraverso i loro nostalgici e profumati ricordi.
Una di queste riguarda il gelato o, meglio, alcuni suoi sapori che, fuori Firenze, non ho più ritrovato, almeno non con quella precisa sfumatura che ancora mi sento in bocca.

E quasi tutti quei sapori mi riportano in una gelateria storica di Firenze, il Badiani, a metà del Viale dei Mille. Era la tappa fissa della domenica. Il motivo? La vaschetta di gelato insuperabile, lo zuccotto, quello originale, con la vera bagna di Alchermes e la panna con i cialdoni.

In quella vaschetta meravigliosa di gelato finiva sempre il Buontalenti, che in quella gelateria è stato inventato ed è diventato famoso, il Riso, il Pistacchio e la Pinolata o la Zuppa Inglese.

La mamma ha sempre avuto i suoi gusti personali, assolutamente discutibili, e la sua coppetta di gelato a parte, incartata dentro un involucro di stagnola che quando arrivavi a casa era già tutto sciolto…fragola e limone…
Ma io, babbo Giancarlo e sorella in quel mix di creme ci perdevamo…

Ed in questo menù speciale dedicato ai “Cuccioli d’uomo”, che tanto sa di casa e di famiglia, non poteva mancare un dolce ricordo della mia infanzia.
Un ricordo trasformato in una ricetta personalissima e colorata.
Il ricordo di un gelato di Riso, evoluto in Stecchi gelato di Riso e frutta.

Particolare, intima. Questa ricetta è un mix perfetto di momenti di gioventù, tra il gusto ghiacciato e delicatissimo di riso e vaniglia di quel gelato Fiorentino ed una merenda squisita ed estiva inventata per il piccolo Filippo durante la mia attività di baby sitting Universitaria. Una sorta di risolatte semplicissimo, realizzato con latte crescita ed albicocche soffici e mature.

In questo mio stecco, preparato senza gelatiera, abbiamo un gelato di riso in versione “risolatte”. La consistenza della crema di riso, base della preparazione, è “rustica” perchè l’idea è quella di sorprendere il palato con qualche chicco intero, trovato qua e là. Chicchi soffici, lattosi, aromatizzati ed insaporiti con albicocche secche, dolcissime e morbide.

Un connubio perfetto di sapori e colori.
Un piccolo stecco dalle molteplici identità: un grande dessert di fine pasto o un piccolo snack dolce e leggero da mangiare quando si è colti da fame improvvisa.

In ogni caso un dolcetto semplice e salva tempo, sano e nutriente, povero di zuccheri ma naturalmente dolce per la presenza della frutta. Zero coloranti artificiali e conservanti.

Tutto quello che serve per realizzarlo sono pochi ingredienti freschi, qualche stampino da gelato e bastoncini-stecco.
Ma non preoccupatevi. Se non avete gli appositi stampi potete utilizzare dei bicchieri di carta, mettere la crema all’interno, posizionare lo stecco in mezzo ed infilare tutto in freezer.

Questa preparazione si presta a molteplici varianti.
Ovviamente potete sostituire le albicocche secche con qualsiasi altra frutta secca o fresca e coloratissima di stagione ed aromatizzare il riso in cottura con le vostre spezie preferite.

Personalmente trovo che l’abbinamennto albicocche-cardamomo rappresenti un connubio perfetto ma, se ai vostri bimbi il gusto pungente ed aromatico del cardamomo non piace, puntate sulla vaniglia, dal sentore dolce e vellutato.

Sulla scelta delle albicocche secche invece non ho alcun dubbio. I bambini le adorano.
Sono dolcissime, morbide e, anche da secche, mantengono un cuore succoso ed umido. Sono sanissime, tra le meno caloriche rispetto alle altre tipologie di frutta secca, ricche di proprietà benefiche. Antiossidanti, fanno bene alla pelle e tengono a bada il livello di colesterolo “cattivo”.
Sono ricche di ferro, di potassio e vitamine e sono buonissime all’interno di torte o dolcetti ma anche al naturale, tagliate in piccoli pezzetti  per arricchire lo yogurt o il gelato (proprio come ho fatto io), o mangiate così, da sole.

Per la cottura del mio riso ho scelto un mix lattoso formato da latte di riso, latte di cocco e panna. Se non gradita, eliminate la panna (anche se la sua presenza rende il gelato più ricco e cremoso) ed aumentate la dose di latte. Per una versione Veggie potete utilizzare soltanto latte vegetale (soia, cocco, mandorla, nocciola, etc.), anche di un solo tipo.

La mia versione garantisce un risultato cremoso, morbido, gustoso, dall’intenso aroma di cocco. Ed il cardamomo e le albicocche profumano i chicchi di riso con tutta la loro intensa fragranza.

Per i miei Stecchi gelato di Riso e frutta ho scelto il Riso Arborio Acqua e Sole, riso molto conosciuto ed apprezzato per le sue caratteristiche.

Ha chicchi grandi e perlati che aumentano di volume durante la cottura. Grazie alle grandi dimensioni ha una buona tenuta. I chicchi cuociono perfettamente ed in maniera uniforme mantenendo al dente il nucleo centrale ricco di amido.

E’ un riso che si presta particolarmente alla preparazione di risotti cremosi, minestre, timballi o qualsiasi preparazione di riso asciutto.
È povero di grassi e non contiene glutine. Questo lo rende un cereale praticamente privo di allergeni ed adatto anche all’alimentazione dei celiaci.

Molti non lo trovano indicato come ingrediente per i dolci definendo il suo chicco troppo grande e preferendovi qualità dai chicchi più piccoli.

Io lo trovo perfetto. Date un morso ad uno dei miei Stecchi gelato di Riso e frutta e scoprite quanto sia incredibilmente piacevole per il palato l’incontro con qualche chicco di riso lasciato volontariamente intero.

Stecchi perfetti per le merende dei vostri bambini, perchè creativi, belli, nutrienti e sanissimi.
Stecchi perfetti per le mamme, perché superveloci da preparare, anche quando il tempo è poco e non per questo dobbiamo rinunciare alle cose buone.
Stecchi perfetti per tutte le età ed adatti a qualsiasi occasione, anche le più chic.

Sono buonissimi al naturale, nel loro candore di chicchi di riso mixati ad intense sfumature di frutta.

Per un tocco ancor più goloso, tuffateli in un lago di cioccolato fuso (fondente, al latte o bianco) e rimetteteli in freezer fino a quando la copertura sarà completamente solidificata. Otterrete un effetto “croc” irresistibile.

Per rendere i vostri stecchi ancora più scenografici, cospargete la copertura di cioccolato, prima che si solidifichi, con una spolverata di Granella di mandorle pralinate. La trovate in tutti i supermercati ma, per dare un tocco in più alla vostra preparazione, realizzatela in casa.

Questo gelato cremoso, delicato e super sano fa parte del Menù “Dedicato ai Cuccioli d’uomo“, secondo appuntamento della Rubrica I Menù del SorRISO per Riso Acqua e Sole.

Assaporatelo insieme alle altre portate che ho pensato per voi, per un pasto interamente all’insegna dell’allegria, dei colori, del gioco…del RISO.

Monicucci

Condividi

Monicucci ti suggerisce anche...

  • Rendimento : 6-8 budini
  • Porzioni : 6-8 persone
  • Tempo di cottura : 70 Min
  • Rendimento : One Pot
  • Porzioni : 6 persone
  • Tempo di cottura : 60 Min
  • Rendimento : 1 torta salata (per una teglia rotonda di 24 cm di diametro)
  • Porzioni : 6-8 persone
  • Tempo di cottura : 30 Min