Crea sito

Nido di Primavera: Pilaf di Riso Integrale alla rapa rossa con mousse di caprino, germogli e uova di quaglia

Variazioni in Rosa…il Riso Carnaroli Classico Integrale.

Tappa numero sei del nostro viaggio alla scoperta del Riso Acqua e Sole. Lo “Speciale RISO a colori” di oggi ci introduce alle magie della Primavera attraverso i preziosi chicchi del Riso Carnaroli Classico Integrale.

Il piatto che gli ho dedicato è il “Nido di Primavera: Pilaf di Riso Integrale alla rapa rossa con mousse di caprino, germogli e uova di quaglia“.

Una ricetta coloratissima e salutare, nata per caso, all’aria aperta, in mezzo al germogliare della Primavera, tra uno starnuto e l’altro, stesa sul manto erboso del mio giardino, occhi chiusi, cullata dal solo rumore dello spazio infinito intorno a me.

Una ricetta di ispirazione campestre, che sa di terra, di acqua e di sole…Una “tela” profumata, dai toni pastello, che racchiude tutto il bello della natura.

Il riso integrale, Carnaroli Acqua e Sole, completamente privo di glutine, rinfrescante e disintossicante, altamente digeribile, cotto in purezza, secondo il metodo “pilaf”, per mantenerne inalterate  tutte le caratteristiche organolettiche e nutrizionali.

La barbabietola rossa, tubero non troppo amato. Concentrato di benessere naturale ed inesauribile fonte di ricchezza. Ricca di sostanze benefiche (fibre, sali minerali, vitamine, acqua ed antiossidanti), di sapore (di terra, di ferro, di zucchero di canna) e di colore (intenso e bellissimo rubino). Qui in veste di condimento semplice e naturale, sanissimo.

Una soffice mousse, il formaggio caprino, anch’essa in versione “pink”, pungente, leggermente acida e leggera.

Uova, piccole e preziose uova di quaglia, vestite a festa grazie ad una lunga marinatura in un brodo “magico” e speziato.

Tanti germogli dai mille colori e sapori, ricchi di proprietà preziose e tanta salute, e fiori eduli, scelti con cura per essere intonati a tanta “rosea” bellezza.

Un Nido di Primavera, goloso, declinato nelle infinite sfumature del rosa. Bello come uno scorcio di campagna, accogliente come una casa, confortevole come un abbraccio, colorato ed intenso come lo sguardo di chi si ama.

Il Riso Carnaroli Classico Integrale Acqua e Sole è perfetto per interpretare questo “quadro bucolico”. I suoi chicchi, bellissimi nel loro color canapa, sono sani e naturali. Soggetti ad una lavorazione minore rispetto al riso bianco, garantiscono la conservazione di maggiori proprietà nutrizionali.

Un riso ricco di amido, facilmente digeribile ed assimilabile, anche in caso di intolleranze alimentari. Un alimento dall’azione disintossicante, lassativa e rinfrescante.

Ha un alto contenuto di fibre e vitamine, protegge l’apparato gastrointestinale e cardiocircolatorio. Svolge un’azione disintossicante e per questo viene consigliato nelle diete dimagranti (induce senso di sazietà). E’ indicato anche in casi di esaurimento psicofisico.

E se questi sani chicchi integrali possono essere considerati un toccasana per il nostro corpo e la nostra psiche, quale impiego migliore se non in un piatto che sprigiona energia e buonumore in ogni suo elemento e componente?

Per garantirne la totale integrità e conservazione di ogni sua proprietà benefica, ho scelto la cottura “Pilaf”, cioè una cottura per assorbimento del liquido nel quale il riso viene immerso (fondamentale rispettare la proporzione tra liquido e riso che deve essere 2:1).

La cottura, per intenderci, è simile a quella del cous cous e permette di ottenere un riso profumato, dai chicchi perfettamente sgranati. Io ho utilizzato il brodo delle barbabietole, elemento imprescindibile del piatto.

E poi via alla fantasia ed alla creatività…

Qualche tocco scenografico per trasformare un piatto semplice, decisamente “light”, in un gioiello protagonista della vostra tavola:

  • piccolissime uova di quaglia, bollite, sgusciate e poi marinate a lungo (servono almeno 8-9 ore) in un brodo aromatico di barbabietola, aceto di mele e pepe, fino a diventare deliziose gemme rosa fucsia (la parte migliore sarà quando le aprirete…)
  • curiosi ed insoliti germogli di stagione, dalle strane forme, colori e sapori
  • bellissimi fiori eduli (mi raccomando, non utilizzate quelli in vendita dal fioraio) nei colori dell’arcobaleno, accompagnati da verdi ciuffetti di finocchietto selvatico

Un consiglio per gustare al meglio questo piatto?
Osservatelo bene, con gli occhi, con la testa e…con il cuore leggero. Poi chiudete gli occhi ed assaporatene ogni elemento.
L’aroma di nocciola che sprigiona questo delizioso riso integrale. Il gusto delicato e ferroso della rapa rossa. Il sapore “acidognolo” e piccantino della mousse di caprino. Il caratteristico e vivace sentore di ravanello nei suoi piccoli germogli, leggermente piccanti ed il gusto delicato e dolciastro di quelli di barbabietola. La freschezza fiorita dei fiori eduli, speziati, erbacei, fragranti.

Accompagnate questo “Nido di Primavera: Pilaf di Riso Integrale alla rapa rossa con mousse di caprino, germogli e uova di quaglia” con un vino rosato, vivace e delicato, servito ghiacciato. Io ho scelto il Santa Cristina Rosato IGT 2016, dal profumo floreale e gusto fruttato.

Semplicità, ingredienti naturali, amore, creatività. Liberate i colori nelle vostre cucine e date vita a qualcosa di incredibilmente “speciale”.

Felice Primavera a tutti.

Il colore di questa ricetta è: Rosa

Monicucci

Per tutti i dettagli sullo “Speciale RISO a colori” non perdetevi l’Articolo “RISO a colori: il Riso Acqua e Sole nella cucina di Monicucci” on line sul Blog nella sezione RUBRICHE -> PARLIAMO DI…

Valutazione ricetta

  • (5 /5)
  • (5 Valutazioni)

, ,

Condividi

Monicucci ti suggerisce anche...

  • Rendimento : 4 bicchieri
  • Porzioni : 4 persone
  • Tempo di cottura : 40 Min
  • Rendimento : 4 piatti
  • Porzioni : 4 persone
  • Tempo di cottura : 25 Min
  • Rendimento : 4 piatti
  • Porzioni : 4 persone
  • Tempo di cottura : 45 Min